Reading the body music

ENG/ITA

Today I finally had the opportunity to try the rhythm-cards game learnt form Pedro Consorte with children 6 to 13 years old. Actually there were also two little brothers, (one was 3 and the other one 5) plus some parents and a grandma 😁. It worked really well!

This activity is a good tool for music educators and therapists to explore different sounds of body music, create a circle-song with polyrhythm and polymeters and explain the connection with the rhythmic musical notation (see the picture below).

This game also helps the children to develop the prerequisite literacy skills (essentials for reading and writing), involving at the same time visual-spacial and psichomotor aspects, as much as rhythm and listening.

I’m aware about different studies run by music therapists in Padua, Italy (Scuola di Specializzazione in Musicoterapia “G. Ferrari”), that involve the body music and the rhythm-cards game in Learning Disabilities context. I would love to hear about other experiences using similar activities, maybe from the Body Music friends?

I’m definitely going to use Pedro’s rhythm-cards game in the sessions of the research project Music for change that I’m running in collaboration with the University College London regarding the development of the executive functions through music (in children aged 3-4). I’m sure they’ll like it.

Please, if you have any info about similar projects, studies or research share in the comment!


Thanks Pedro! Body music community rules!

****

Oggi ho finalmente avuto l’opportunità di provare il gioco delle carte ritmiche appreso da Pedro Consorte con bambini dai 6 ai 13 anni. Per dire la verità all’incontro c’erano anche due fratellini (uno di 3, l’altro di 5 anni), alcuni genitori e una nonna😁. Ha funzionato davvero bene!

Questa attività è un buon strumento per educatori musicali e terapisti, in grado di aiutare nell’esplorazione dei suoni della percussione corporea, nella creazione di una circle-song con poliritmie e polimetrie e nella spiegazione della connessione con la notazione ritmico-musicale (vedi foto qui sotto).

Questo gioco aiuta inoltre i bambini a sviluppare i prerequisiti necessari all’apprendimento della letto scrittura (alfabetizzazione) perché coinvolge contemporaneamente aspetti visuo-spaziali e psicomotori, così come il ritmo e l’ascolto.

Sono a conoscenza di diversi studi realizzati da alcuni musicoterapeuti di Padova, in Italia (Scuola di Specializzazione in Musicoterapia “G. Ferrari”), che coinvolgono l’uso della percussione corporea e il gioco delle carte ritmiche in ambito di Disturbi dell’apprendimento specifico (DSA). Mi piacerebbe conoscere altre esperienze nell’uso di attività similari, magari dagli amici della Body Music?

Sicuramente utilizzerò il gioco delle carte ritmiche di Pedro nei prossimi incontri facenti parte del progetto di ricerca Music for change che sto realizzando qui a Londra in collaborazione con l’University College London, riguardante lo sviluppo delle funzioni esecutive attraverso la musica (in bambini di 3-4 anni). Sono sicura verrà apprezzato!

Se sei a conoscenza di progetti simili, ricerche o studi per favore aggiungi un link nella parte dei commenti!

Grazie Pedro! Body music community rules!

FullSizeRender

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s